Il servizio di estensione dell'accesso da remoto alle Collezioni AlmaRE (periodici elettronici, e-book e banche dati sottoscritte dall'Ateneo) a utenti autorizzati non istituzionali mira a valorizzare gli investimenti dell'Ateneo sulle risorse acquisite per finalità di ricerca, studio e didattica e ovviamente di Terza Missione, dal momento che assicurala possibilità di aggiornamento sulle materie oggetto di studio o di ricerca.

L'estensione richiede la formalizzazione di accordi specifici con editori e produttori delle risorse sulle categorie di utenti autorizzati, le condizioni di utilizzo e i relativi costi.

Le clausole finora accettate, hanno consentito l'estensione ad utenti non istituzionali che abbiano avuto un forte rapporto con l'Ateneo come gli alumni, ex-studenti che abbiano conseguito un titolo di studio presso l'Ateneo, e i pensionati ovvero coloro che abbiano terminato la carriera presso l'Università di Bologna.

Allo stato attuale le categorie di utenti e le risorse per le quali gli editori e i produttori hanno accolto la richiesta di estendere l'accesso sono le seguenti:

Per accedere è necessario autenticarsi con le credenziali istituzionali* al servizio EZproxy ed utilizzare le risorse secondo le Regole di utilizzo del servizio Proxy per l’Ateneo di Bologna e le Linee guida per la consultazione delle risorse elettroniche.

Il servizio è stato implementato con la collaborazione del CeSIA - Area Sistemi Informativi e Applicazioni.

NB: coloro che abbiano conseguito il titolo di dottore di ricerca, per l'accesso come alumni, dovranno utilizzare le credenziali con estensione @studio.unibo.it ricevute a inizio carriera.