AlmaDL offre supporto alla registrazione ISSN (assistenza per la modulistica/procedura di richiesta del codice) per le riviste scientifiche e le collane pubblicate in proprio dall’Ateneo.

L'ISSN va richiesto al Centro Italiano ISSN, che a partire da settembre 2019, richiede il pagamento di 30,50 euro [25 euro + IVA 22%].

L'ISSN non è "un altro numero amministrativo". Per una pubblicazione in serie l'ISSN è un elemento fondamentale tanto quanto il titolo. Come codice di identificazione numerico standardizzato, l'ISSN è adatto soprattutto all'applicazione di procedure automatizzate destinate a aggiornare e relazionare gli archivi, e al recupero e alla trasmissione dei dati. Come codice che può essere letto a occhio nudo, consente a studenti, ricercatori, specialisti dell'informazione e bibliotecari di attribuire dei riferimenti precisi a una pubblicazione in serie.

Nelle biblioteche l'ISSN è usato per identificare un titolo di periodico, per farne l'ordinazione, verificarne la fornitura e chiedere i fascicoli mancanti, per il prestito interbibliotecario, per i cataloghi collettivi, ecc. L'ISSN è uno strumento fondamentale per gestire in modo efficiente la fornitura dei documenti.

L'ISSN è uno strumento di comunicazione utile e economico tra editori e distributori, poichè rende i sistemi di distribuzione commerciale più rapidi ed efficienti, grazie soprattutto all'utilizzazione dei codici a barre e allo scambio di dati elettronici.