Perché una rassegna di video

La realizzazione degli obiettivi dell’Open Science richiede la piena collaborazione di tutta la comunità accademica e si fonda sull’adozione condivisa di linee guida e buone pratiche.

La rassegna dal titolo “L’Università di Bologna per l’Open Access e l’Open Science” si propone di promuovere i principi dell'Open Access e dell'Open Science e di spiegare  l'uso delle infrastrutture di Ateneo per la disseminazione in forma aperta dei risultati delle ricerche scientifiche attraverso brevi video animazioni di carattere informativo e pratico.

La video rassegna è introdotta da una video lezione sui principi, i vantaggi e le politiche europee a favore dell'Open Science realizzato in collaborazione con APRE Agenzia per la promozione della ricerca europea

 

La playlist Open Access e Open Science

I video, distribuiti con la licenza Creative Commons Attribution 3.0 (CC BY 3.0), sono pubblicati nella playlist Open Access e Open Science del canale YouTube istituzionale e usciranno nel corso dell’estate e in autunno con cadenza settimanale.

 

Video disponibili

 

Video 0: I principi dell’Open Science (durata min. 15:07)

Introduzione al concetto di Open Science e ai suoi principi per l'accesso libero e senza barriere al sapere scientifico. Il primo della rassegna video realizzata dall’ Università di Bologna su Open Access e Open Science in collaborazione con APRE Agenzia per la promozione della ricerca europea.

 

Video 1: Policy di Ateneo per l’accesso aperto alle pubblicazioni e ai dati della ricerca (durata min. 3:57)

Attraverso la policy istituzionale l’Università di Bologna si propone di promuovere l’Open Access ai risultati della ricerca. La policy riguarda le pubblicazioni, le tesi di dottorato e i dati della ricerca e si rivolge a tutti gli autori di contributi scientifici dell’Università di Bologna.

 

Video 2: I colori dell’Open Access (durata min. 4:15)

Open Access è accesso libero e senza barriere al sapere scientifico. Ci sono molti modi per pubblicare in Open Access: green, gold, red, bronze… il video ti aiuta a scegliere le strategie migliori per pubblicare in Open Access e aumentare l’impatto della tua ricerca.

 

Video 3: Obblighi e opportunità per la ricerca finanziata (durata min. 5:00)

Numerosi enti di finanziamento della ricerca promuovono l’Open Science e richiedono una disseminazione in Open Access delle pubblicazioni e dei dati di progetto; la legge italiana, seguendo le raccomandazioni della Commissione Europea, riconosce l’Open Access come modalità di pubblicazione dei risultati delle ricerche finanziate in modo prevalente dai fondi pubblici. L’Open Access non è solo un obbligo ma un’opportunità per la ricerca aumentandone l’impatto e la visibilità. Occorre seguire attentamente le clausole previste dai bandi di finanziamento per usufruire delle agevolazioni e dei vantaggi dell’Open Access e non incorrere in sanzioni.

 

Video 4: Diritti d'autore e licenze aperte (durata min. 5:09)

Non è necessario cedere in via esclusiva tutti i diritti d’autore per pubblicare i propri lavori di ricerca. I diritti d’autore di natura patrimoniale possono essere trasferiti singolarmente, in modo non esclusivo e per un tempo determinato. E’ fondamentale scegliere editori che consentano ai ricercatori di mantenere la titolarità sui propri lavori di ricerca e ne consentano la distribuzione con licenze aperte che ne permettano il riuso etico come le Creative Commons.

 

Video 5: Dati della ricerca: la European Open Science Cloud e i principi FAIR (durata min. 4:07)

I dati della ricerca sono tutte le evidenze alla base dei risultati della ricerca stessa. La conservazione e la condivisione in forma aperta dei dati della ricerca sono fra i pilastri della strategia europea a favore dell’Open Science che ha tra i suoi obiettivi la realizzazione di una European Open Science Cloud (EOSC) e la promozione di una gestione dei dati secondo i principi FAIR per renderli findable, accessible interoperable e reusable.

 

Prossime uscite

 

  • Depositare i full text in IRIS per aumentare l'impatto della ricerca
  • Pubblicare in settori bibliometrici
  • Pubblicare in settori non  bibliometrici
  • Dati della ricerca: il data management plan
  • Dati della ricerca: i repository Unibo AMS Acta e AMS Historica
  • Dati della ricerca: aspetti etici
  • AlmaDL Journals e AMS Acta: i servizi editoriali di AlmaDL
  • AMSDottorato: il repository istituzionale delle tesi di dottorato
  • AMSLaurea: il repository istituzionale delle tesi di laurea
  • Servizi di supporto all'Open Access

 

Leggi la pagina Open Science sul canale Ricerca del portale UniBO per avere maggiori informazioni sulle politiche europee

Consulta la pagina della Open Access e Open Science - Policy di Ateneo per leggere la Policy per l'accesso aperto alle pubblicazioni  e ai dai della ricerca